LA FOPPA SCALDA I MUSCOLI

L’incontro con la stampa organizzato ieri a Ponte San Pietro, dove il Volley Bergamo è stato ospite della Victoria Palestre, è stato un appuntamento ricco di spunti rossoblù. Il primo, e forse il più atteso, è stato l’annuncio del Direttore Generale Giovanni Panzetti, che ha mostrato ai giornalisti presenti il nullaosta per Leo Lo Bianco, che domenica sarà finalmente in panchina, al termine delle lungaggini burocratiche che l’avevano tenuta lontana dal campo nelle ultime gare.
Nel piacevole pomeriggio di ieri, si è anche colta l’occasione per illustrare la partnership che lega, da ques ta stagione, la Norda Foppapedretti e Planet Sport “una piattaforma multidisciplinare per l’atleta” come ha spiegato Omar Gentile, titolare di Victoria Palestre insieme al campione di boxe Luca Messi, anche lui presente ieri al fianco delle rossoblù nella seduta di allenamento pomeridiana. “Planet Sport – ha continuato Gentile – è un progetto sinergico che unisce la palestra Victoria, le piscine Aquateam e il Centro Medico Ponte. In questa realtà di fitness e nuoto, chi desidera fare sport e tenersi in forma monitorando il proprio stato di salute, può trovare un vastissimo ventaglio di possibilità”.
 
 
 
Due giorni la settimana, Victoria Palestre ospita le dodici rossoblù per le due sedute pesi guidate dallo Staff Tecnico del Volley Bergamo: “Nel nostro peregrinare per le palestre bergamasche, eravamo alla ricerca di un centro che avesse sensibilità nei confronti di una squadra agonistica. Mai come in questa stagione, ci siamo trovati accolti in maniera familiare e con grande disponibilità come in questo centro” ha raccontato Giovanni Panzetti.
Anche ieri, capitan Piccinini e compagne non si sono risparmiate in sala pesi, proprio mentre Panzetti presentava alla stampa i prossimi impegni di CEV Cup: “Il nostro cammino in Europa riprende dalla Coppa CEV. Tra un paio di settimane, la Norda Foppapedretti, insieme ad altre formazioni provenienti dalla Champions League, affronterà il Challenge Round, che la opporrà alla vincente della sfida dei Quarti di Finale tra le svi zzere del Neuchatel e le russe del Krasnodar. Le quattro formazioni che usciranno vittoriose dal Challenge Round disputeranno semifinali e finali, sempre con la formula delle gare di andata e ritorno, per contendersi la CEV Cup 2010/11. Anche in questa competizione, da questa stagione, in caso di una vittoria per parte con qualsiasi risultato si disputerà il Golden Set sul campo della gara di ritorno.
Il Challenge Round è in programma il 23 febbraio (+ o – 1 giorno) e il 2 marzo (+ o – 1 giorno), con gara di andata a Bergamo”.

La conferenza stampa di ieri è stata anche l’occasione per ascoltare il tecnico Mazzanti e il preparatore atletico Danilo Bramard, che hanno fatto il punto della situazione sulla condizione fisica del gruppo: “stiamo lavorando bene e i riposi post mondiale stanno dando i loro frutti sulla condizione atletica delle ragazze. In questo periodo il lavoro di preparazione ha subito un cambiamento dovuto all’uscita dalla Champions League. Abbiamo fatto una fase di carico con Danilo, per riuscire a sfruttare le tre settimane di lavoro senza partite infrasettimanali, in modo da aumentare la condizione per le gare importanti che arriveranno. La situazione fisica della squadra in questo momento è ottima, il lavoro di Danilo sta producendo l’effetto sperato, visto che non stiamo riscontrando problemi fisici” ha spiegato Davide Mazzanti, “ma non siamo ancora al 100% – ha precisato Bramard – raggiungeremo il top tra una decina di giorni. Perché le ragazze possono ancora cambiare molto dal punto di vista fisico, infatti proprio oggi abbiamo fatto un altro richiamo di forza e questo indubbiamente si patisce. Siamo forse in ritardo per alcuni aspetti perché ci siamo trovati, al rientro delle nazionali, alcune atlete che dovevano recuperare le energie e noi gliele abbiamo fatte recuperare. Ringrazio Davide per questo, perché ha dovuto sacrificare alcune sedute di tecnica, ma questo tipo di lavoro inizierà a pagarci dalle prossime settimane. Comunque, adesso siamo in buona condizione fisica, salvo Leo che sta rientrando: lei fisicamente non è al 100%, ma ad un 70%. Dal punto di vista fisico recupererà in modo veloce perché è abituata a lavorare con alti volumi e ha una predisposizione mostruosa dal punto di vista tecnico e fisico”.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI