LO SVILUPPO DELLA CULTURA DELLA MONTAGNA ATRAVERSO LE NUOVE TECNOLOGIE

Una serata dedicata alla evoluzione tecnologica legata al mondo della montagna dove Garmin, CAI Bergamo e Hoepli collaborano per divulgare la cultura dell’andar per monti. Se ne parlerà venerdì 22 ottobre presso il Palamonti di Bergamo con un incontro alla presenza dei più autorevoli esponenti della navigazione satellitare e della cartografia digitale.

Il tema è di quelli importanti e gli attori sono noti per la loro autorevolezza, perché parlare di “cultura della montagna” è un’occasione importante e delicata per dare uno sguardo al futuro delle attività outdoor.

Infatti, vi è un nuovo protagonista nel mondo della montagna, che dopo essersi affacciato timidamente oggi è a pieno titolo uno strumento che va oltre la categoria accessori. Stiamo parlando naturalmente della navigazione satellitare, un campo che trova nell’escursionismo in montagna un terreno naturale dove gli utenti possono trarre innumerevoli vantaggi.

Ma come tutte le nuove discipline anche l’uso del GPS richiede una formazione di base che consente al trekker o all’alpinista di godere appieno dei benefici forniti dalla navigazione satellitare. Ed è per questa ragione che il CAI di Bergamo ha promosso una serata dedicata a questa nuova frontiera con gli attori di riferimento del settore.

L’appuntamento è fissato per venerdì 22 ottobre 2010 dalle ore 21.00 presso il Palamonti di Bergamo, la sede del CAI orobico e ad intervenire saranno Massimo D’Eramo e Luca Sannazzari di Garmin Italia, due esponenti di spicco dalla lunga esperienza nel campo della navigazione satellitare per attività outdoor. Al loro fianco sono attesi gli interventi di due rappresentanti dell’editore Hoepli, Marco Borello e Massimo Ravara, quest’ultimo coautore (con Massimo D’Eramo e Luca Sannazzari) del libro “GPS, la guida satellitare per l’outdoor” pubblicata dalla prestigiosa casa editrice milanese. La serata sarà naturalmente aperta da Paolo Valoti, presidente del CAI Bergamo, con il contributo di Riccardo Marengoni, esperto di cartografia e tecnologia digitale e responsabile del progetto Sentieri digitali del CAI Bergamo.

«L’incontro al Palamonti rappresenta un ulteriore passo verso la presentazione dei risultati della collaborazione tra Garmin e CAI Bergamo  – ha commentato Stefano Viganò, Sales & Marketing Manager di Garmin Italia – i cui dati sono stati integrati nel prodotto cartografico “TrekMap Italia”, e questo riteniamo possa essere un valido strumento promozionale per le Prealpi orobiche».

Nell’ambito della serata sarà possibile acquistare a prezzo scontato le copie del libro “GPS, la guida satellitare per l’outdoor”.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI