MARIO MAZZOLENI FA IL PUNTO SULLA STAGIONE NEROAZZURRA

 

mario mazz 1

Un altro anno sta per terminare, di questi tempi nel 2014 la nostra amata Dea mi preoccupava non poco.

Si respirava un aria tesa, la classifica deficitava, del gioco non parliamo e Colantuono (tardivamente esonerato il 4 Marzo) ormai aveva perso le redini di un gruppo che negli anni precedenti aveva fatto della compattezza la sua arma migliore…. insomma, uno schifo di Natale, sportivamente parlando si intende ….

Quest’anno tutto è diverso, girando per la città , le rare volte che ci vado visto i miei molteplici impegni e viaggi per il mio amato mondo dell’arte contemporanea, noto tifosi soddisfatti, quasi sognanti con un idea fissa in testa chiamata “Europa”.

E come dargli torto….. il gruppo si è ricompattato, lo staff dirigenziale sembra aver ingranato la quarta e la Dea vola con un settimo posto in graduatoria che lascia intravedere scenari futuri davvero brillanti.

Ma i meriti di chi sono ? Di tutti rispondo io : dal Presidente Percassi, ottimamente coadiuvato dal figlio Luca al timone, al Direttore Giovanni Sartori, persona seria, concreta, che vive di calcio da anni e che ha dimostrato talento nel portare a casa giocatori eccellenti, su tutti quel De Roon che diventerà il nuovo Stromberg dell’Atalanta di Percassi, dall’allenatore Reia , umile in sala stampa ma valido nella lettura tattica delle gare, capace di ridare un gioco pimpante ad una “provinciale” al Responsabile amministrativo Marino (quello giovane che conosco ed apprezzo dagli anni in cui calcavo da arbitri i campi della Serie A e più precisamente Marassi nel suo periodo Sampdoriano).

La squadra sta facendo benissimo grazie alla compattezza della difesa , al nuovo modulo vincente con i due “piccoletti terribili” davanti, alle individualità di alcuni uomini di punta che non brillavano più nel modulo colantoniano, ai nuovi innesti (Paletta super star, De Roon, Kurtic che può dare ancora di più, Toloi e via dicendo).

Che dire….. una bella Dea , vincente finalmente e capace di ridare il sorriso ad una città come la nostra che da sempre vive di polenta e Atalanta !!

Bravi tutti !

Dobbiamo approfittare di questo momento buio del calcio, livellato sempre più verso il basso, divorato dalle televisioni e dai media, guidato dai vari Platini e Blatter di cui preferisco non parlare invitandovi a leggere i giornali in questi giorni per capire il loro valore ed il loro volere !!

Può essere davvero l’anno buono per l’Europa, tante grandi del passato traballano, senza soldi, senza idee e soprattutto senza i giocatori di una volta , su tutti il Milan ormai alla fine di un ciclo e completamente da rifondare.

Diamoci dentro con la tenacia e con la caparbietà che contraddstigue la gente orobica : tosta come l’acciaio !!

Due parole sui tifosi : da sempre il dodicesimo uomo in campo , davvero una spinta incredibile per chi va in campo.

Auguri a tutti allora, un sereno Natale , sperando che le feste passino in fretta, tra un panettone e lo zampone tradizionale, e che arrivi questo magico 2016 ricco di soddisfazioni sportive , io mai come quest’anno ci credo .

 

 

Mario Mazzoleni

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI